Quando la storia ci regala un genio, ci affanniamo subito a trovarne una copia. Vogliamo continuare a viverlo, vogliam la carne e l’ossa, non ci basta solo il periodo storico nel quale il genio si è espresso. Ma l’arte, l’Arte, è immortale. Inutile rischiare figuracce e paragoni: “E’ lui il nuovo Totò!” oppure “E’ lui